«Niente franchigia sulle mini-rendite»

L'istituzione di una franchigia che escluda i piccoli risparmiatori dall'aliquota sulle rendite finanziarie, che si ipotizza non superiore al 20%, è di difficile applicazione e si presta all'elusione. Lo sostiene la commissione di studio voluta dal viceministro dell'Economia, Vincenzo Visco. La commissione «sconsiglia fortemente» misure con finalità «equitative compensative» anche perché le modalità con cui possono essere realizzate sono incompatibili con la logica della compensazione.