«Niente galera, sono un nonno»

Aveva con sé 30 grammi di cocaina lo spacciatore fermato dai carabinieri mercoledì intorno alle 17. L’uomo, 52 anni, ha cercato di scongiurare l’arresto dichiarando di essere diventato nonno di una bimba da poche ore. Ma ogni tentativo di ottenere l’«assoluzione» da parte delle forze dell’ordine non ha avuto successo. Per lo spacciatore, che aveva già gravi precedenti, sono scattate immediatamente le manette. Semplici le dinamiche. I carabinieri lo hanno fermato a un posto di blocco in viale Fulvio Testi per un controllo di routine ma, insospettiti, hanno perquisito prima l’uomo e poi il veicolo. A conferma dei loro iniziali sospetti hanno ritrovato, sotto la gomma del cambio, un involucro con i trenta grammi di droga. Immediato il fermo per il nonno-spacciatore, che è stato arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio.