«Niente guerre tra gestori»

L'articolo pubblicato ieri dal Giornale, «Novari: a Natale 500mila clienti per la tv», contiene alcune affermazioni sui nostri concorrenti - a me attribuite - che non rispecchiano la posizione di 3 Italia sul tema dei contenuti per adulti. Non si tratta, come sembra apparire dall'articolo, di una «guerra tra gestori», in cui esistono società buone e altre cattive, più o meno interessate a tutelare i minorenni. 3 Italia ritiene invece che il problema del controllo dei contenuti per adulti investa l'intera filiera dei soggetti che operano nel settore, non ultimi i partner terzi chiamati a selezionare il materiale pubblicato sui portali degli operatori telefonici. Se poi la trasposizione imperfetta del mio pensiero da parte della giornalista serve a far piazza pulita dell'ipocrisia con cui questa tematica è stata affrontata da alcuni dei soggetti interessati, be’, allora ben venga il fraintendimento. Cordialmente.