Niente militare se passano il turno

Non solo premi a vincere. In Corea del Sud il Mondiale può valere l’esenzione dalla leva. Il ministro della Difesa, infatti, ha promesso che in caso di raggiungimento degli ottavi di finale i giocatori verranno esentati dal servizio militare, che in Corea dura due anni. L’iniziativa interesserebbe otto calciatori e non sarebbe una novità: la concessione per meriti sportivi toccò anche ai medagliati ai Giochi olimpici, nonché a sette dei “diavoli rossi” che al Mondiale 2002 raggiunsero la semifinale.