Niente solleone sul Ferragosto degli italiani

Previsto un fine settimana di piogge e nubi che non abbandoneranno la penisola fino a lunedì. Ma i meteorologi assicurano: «L’estate non è ancora finita»

Niente solleone a Ferragosto. Per chi ha intenzione di trascorrere il lungo week-end al mare o in montagna, approfittando del fatto che Ferragosto arriva di lunedì, i meteorologi non hanno buone notizie. Secondo le ultime previsioni, il maltempo che si è abbattuto su gran parte dell’Italia portando violenti temporali, non abbandonerà il Bel Paese fino a domenica. Sarà la pioggia, dunque, a disturbare il ponte dei vacanzieri italiani. Secondo le previsioni dell'Aeronautica militare, la perturbazione proveniente dalle Baleari continuerà ad interessare gran parte delle regioni del centro-nord. Le nubi copriranno in particolare Liguria, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Toscana, Umbria e Marche e sporadicamente anche l’Abruzzo. La situazione dovrebbe poi migliorare domenica ma restando comunque instabile sino a Ferragosto.
Per la giornata di oggi i meteorologi prevedono nuvole sull’intera penisola, con qualche temporale sulle aree montuose di Toscana e Abruzzo. Meglio invece nei prossimi giorni: solo lievi perturbazioni, soprattutto al nord e sulle regioni centrali adriatiche.
Già da qualche giorno le temperature estive avevano abbandonato la penisola. Ieri il maltempo ha fatto da padrone su buona parte dell'Italia e in alcune regioni non si è trattato solo di fare i conti con qualche acquazzone estivo: la Liguria, la Versilia e il Nord della Sardegna sono state colpite da nubifragi, trombe d'aria e forti grandinate che hanno provocato spavento e anche ingenti danni.
In particolare nella mattinata di ieri sulla Liguria si è abbattuto un violento nubifragio che ha colpito Genova e la riviera di Ponente e di Levante. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco e ai vigili urbani per alberi caduti, cornicioni pericolanti, allagamenti di scantinati. Molti anche i disagi alla circolazione. Non è andata meglio la vigilia del finesettimana nemmeno in Sardegna, dove una tromba d'aria ha interessato il golfo di Cugnana, tra Portisco e Porto Rotondo, mettendo in difficoltà numerose imbarcazioni. Tra i soccorsi della Guardia Costiera anche quello a due barche entrate in collisione. Emergenze simili anche in Toscana, dove una tromba d'aria ha colpito le province di Lucca e Massa Carrara, provocando allagamenti, scoperchiamenti di tetti, rami spezzati e piccoli alberi divelti.
Estate già finita, quindi? I meteorologi non sono d’accordo. La stagione non finirà con l’afflusso di aria fredda atteso nel finesettimana, perché le temperature estive ritorneranno prepotentemente alla ribalta nei giorni successivi. Niente a che vedere con le ondate di caldo a cui abbiamo assistito il mese scorso, ma comunque sole e calura si faranno sentire per diversi giorni, almeno sino a sabato prossimo.