Niente turbo, la Samp preferisce il «Diesel»

Emmanuele Gerboni

Lo sa pure lui che non potrà avere tutto e subito («Non so se riuscirò a ritagliarmi uno spazio a medio o lungo termine») ma Luca Castellazzi è felice lo stesso. Perché il nuovo portiere della Samp ha trovato «una società seria e ambiziosa, adesso spetta a me: voglio dimostrare il mio valore sul campo». Un'occasione vera, quello che chiedeva a tutti i costi dopo la toccata e fuga con la maglia del Torino: «Voglio ringraziare i dirigenti del club granata, hanno capito le mie perplessità». Ritrova Diana e Pisano, compagni di squadra ma soprattutto amici conosciuti a Brescia. Ritrova anche l’Europa, assaggiata sempre con le rondinelle in quella Intertoto bella ma sfortunata: «Una bella esperienza, arrivammo in finale ma, pur non perdendo mai, il Paris Saint Germain ci eliminò». E per Castellazzi ci sarà l’esordio già oggi, magari, nel secondo tempo nell’amichevole con il Panathinaikos di Alberto Malesani (ore 17 il fischio d’inizio a Moena). Magari in attesa di Di Loreto che la Samp sta cercando di accaparrarsi dal Perugia. Oggi ci sarà anche Riccardo Garrone, presidente blucerchiato, a godersi in diretta questa verifica che assomiglia tanto ad un antipasto di Coppa Uefa.Del resto proprio ieri il presidente ha deciso di rinnovare ancora la sponsorizzazione della sua Erg. Sulle maglia la prossima stagione sarà impresos il marchio Diesel One: «L'utilizzo della sponsorizzazione della Sampdoria per promuovere il nuovo carburante - ha spiegato l'amministratore delegato di Erg Petroli, Pietro Giordano -, si inquadra nelle politiche di comunicazione di Erg Petroli che mirano alla valorizzazione del brand Diesel One. Questa scelta è coerente allo sviluppo, anche nel nostro settore, di strategie di differenziazione attraverso la commercializzazione di nuovi prodotti altamente innovativi».