Nigeria: autocisterna in fiamme, 70 morti

Lagos - Un furto è costato la vita a oltre 70 persone, morte carbonizzate. Stavano rubando il carico di carburante a seguito di un incidente stradale nel nord della Nigeria, ma l’autocisterna ha preso fuoco. È accaduto ieri sera nello stato di Kaduna. L'automezzo, con 33mila litri di carburante, è sbandato e si è rovesciato su un fianco. Sul posto sono arrivate decine di persone dai villaggi vicini con secchi e vasi da notte per fare incetta del carico, ma sono state investite da una fiammata. Invano il camionista aveva tentato di allontanarle avvertendole del pericolo. Le vittime sono state sepolte, poche ore dopo, in una fossa comune.

Gli altri casi Non sono rare tragedie come queste in Nigeria, il principale esportatore di greggio del continente africano. Quasi trecento persone morirono a Lagos il 26 dicembre scorso, mentre rubavano carburante da un oleodotto. Sempre a Lagos a maggio dell'anno scorso, in una circostanza analoga morirono duecento persone.