Nigeria, il Mend invia nuove foto degli ostaggi

Lagos - I ribelli nigeriani del Mend inviano diverse nuove foto dei tre tecnici, due italiani e un libanese, rapiti il 7 dicembre: Cosma Russo, contrattista Naoc di Plantgeria, Francesco Arena (area manager di Swamp) e Imad Saliba della società di catering Abed. In un comunicato diffuso via mail, il Mend indica che si tratta di «nuove immagini degli ostaggi, scattate il 20 gennaio 2007». Si tratta di tre primi piani, uno per ogni rapito, e di due foto di gruppo in cui gli ostaggi appaiono in mezzo alla giungla in piedi, tranquilli e quasi sorridenti anche se con le barbe lunghe. Un terzo italiano rapito, Roberto Draghi, è stato rilasciato la sera del 17 gennaio ed è rientrato in Italia. Il comunicato del Mend ribadisce l'estraneità del Movimento per la liberazione del Delta del Niger nei sequestri degli ultimi giorni e afferma che queste foto dovrebbero «mettere un termine alle pretese di Emma Amaize, la corrispondente del Vanguard a Warri, che agisce anche come ufficio stampa del Fndic e afferma che il suo gruppo ha accesso a questi ostaggi. Il Mend» prosegue il testo «non è coinvolto nel processo politico in nessuno degli stati del delta del Niger. Tutta la propaganda data in pasto all'innocente pubblico nigeriano dal Vanguard è sponsorizzata da politic del delta e non ha nulla a che fare con il Mend e la nostra lotta per la giustizia».