Niguarda La fuga dei primari non lascerà buchi in corsia

Il problema del turn-over in corsia, paventato per il 2015, comincia a dare i primi segnali. È il caso dell’ospedale Niguarda, dove la prima tranche di primari sta per andare in pensione. E lo farà in anticipo rispetto ai tempi per approfittare della prima finestra utile di pensionamento. I sindacati denunciano che solo un primario su cinque verrà sostituito. In realtà il problema è stato risolto prima che si verificasse. L’ospedale ha ottenuto dalla Regione Lombardia il permesso di anticipare cinque nomine a primario, previste nel piano di assunzioni 2012, già nel 2011. Quindi non ci sarà nessun buco e nessun reparto ne risentirà. Come sono state anticipate le pensioni, così saranno anticipate le sostituzioni. Tuttavia i sindacati non sono convinti e denunciano il rischio di ritrovarsi a breve senza 12 primari su 62.