Il nipote del Vate approda nel Pdl

«Memento audere semper». Fu il motto di Gabriele D’Annunzio, ma lo è anche del nipote Federico (nella foto), imprenditore quarantaquattrenne nominato responsabile del dipartimento cultura per la Lombardia del Pdl. «Ho istituito un comitato scientifico che mi affiancherà nel lavoro - spiega D’Annunzio - con elementi si spicco della cultura nazionale come, tra gli altri, lo storico Giordano Bruno Guerri e il presidente del Touring Club Italiano Roberto Ruozi». Prima «uscita» ufficiale: il 24 aprile a Mantova, con un convegno sul rapporto tra «Bellezza e Responsabilità»: più dannunziano di così...