Nissan Pixo, la city-car ancora più «micra»

Cresce in Europa il segmento A, quello delle city-car nel quale l’Italia è da sempre leader. Essere specialisti in small car è un indubbio vantaggio, soprattutto quando, come nel caso di Nissan, si può addirittura contare su una gamma di vetture di questo tipo. Fino ad ora circoscritta a Micra e Note, ora disponibili, come spieghiamo in questa pagina, anche con l’alimentazione a Gpl, la gamma del costruttore giapponese va ad arricchirsi ora con l’arrivo di Pixo, più corta di mezzo metro rispetto a Micra, una caratteristica che la definisce come cittadina pura.
Ha passaporto indiano, la nuova Nissan, perché è prodotta nello stabilimento Suzuki, di Delhi, in parallelo alla Alto insieme alla quale è stata sviluppata e con cui condivide la motorizzazione tre cilindri di un litro. Indispensabile, quindi, distinguersi attraverso il design per personalizzare l’auto che si presenta con carrozzeria a cinque porte (non è prevista una versione a tre porte), lunga 3,59 metri, larga 1,84 e alta 1,47, forte di un passo abbondante, 2,36 metri, considerata la categoria, ottenuto collocando le ruote agli angoli della vettura. Il family feeling si percepisce immediatamente dal frontale allineato a quello di Micra e Note, dalle quali Pixo si distingue nettamente nella coda che termina con un paraurti volutamente non verniciato, soluzione scelta per ridurre le conseguenze dei piccoli urti che si possono rimediare nell’uso cittadino dell’auto. Il passo lungo ha permesso di realizzare un abitacolo spazioso e comodo per quattro adulti che punta tutto su semplicità e funzionalità di allestimento, con la rinuncia al superfluo a favore della razionalità e della essenzialità.
L’offerta è chiara e trasparente, con due soli livelli di equipaggiamento - Easy e Active - perché anche l’acquisto dell’auto deve essere un’operazione semplice, a tutto vantaggio del cliente. Leggera (855 kg di massa) e destinata a un uso prevalentemente urbano, Pixo monta un motore a benzina Euro 5 di 996 cc, tre cilindri, tecnologia a quattro valvole per cilindro, che sviluppa una potenza massima di 68 cv e vanta una coppia di 90 Nm, valori che collocano la vettura nella media della categoria. Agile, brioso, rapido nella risposta, il «mille» di Pixo è particolarmente virtuoso nei consumi e nelle emissioni allo scarico, con una media di 4,4 litri/100 km e una produzione di 103 g/km di anidride carbonica che si possono ottenere con il cambio manuale a cinque marce. Con la trasmissione automatica a quattro rapporti il consumo e le emissioni salgono leggermente, un piccolo sacrificio a fronte dei grandi benefici che questa trasmissione offre nella guida in città e in linea con la vocazione di Pixo di semplificare la vita di tutti i giorni del suo proprietario. Per chi è la ricerca di ulteriori risparmi Nissan ha previsto fin dal momento del lancio (le consegne inizieranno in giugno) anche la versione bi-fuel a benzina e Gpl (il gas liquido è stivato in un serbatoio a ciambella sotto il piano del vano bagagli), impianto omologato in Fase 2 realizzato, appositamente per il mercato italiano, dalla Landi Renzo, azienda che nel settore è sinonimo di affidabilità e efficienza. Come anticipato, la nuova Nissan viene proposta in due allestimenti: Easy e Active, che con l’alimentazione bi-fuel diventano Eco Easy e Eco Active. Easy prevede di serie servosterzo, Abs, airbag per guidatore e passeggero, ganci Isofix per i seggiolini dei bambini, piantone dello sterzo a inclinazione regolabile e quattro portabicchieri.
Sulla Active si aggiungono Airbag laterali, lettore Cd Mp3, chiusura centralizzata con telecomando, finestrini anteriori con alzacristalli elettrici (quelli posteriori sono a a compasso), divano posteriore sdoppiato e ribaltabile, fendinebbia, maniglie delle portiere e specchietti retrovisori in tinta della carrozzeria. I prezzi corrispondenti a questi equipaggiamenti sono: 7.990 euro per la Easy e 9.400 per la Active (stesso prezzo per le Eco perché il costo dell'impianto è coperto dagli incentivi). Facilmente personalizzabile attingendo alla lista degli optional, Pixo può essere acquistata con un’interessante formula messa a punto da Nissan Italia che prevede l’acquisto della vettura senza anticipo con un finanziamento della durata di sette anni e rate mensili a partire, per la Easy, da 98 euro. Per tutte le versioni garanzia di cinque anni.