Nms e Genentech (Usa) accordo per la ricerca

Il potenziale dei primi due progetti vale 310 milioni di dollari per il centro italiano

da Milano

Nerviano medical sciences (Nms), la più grande struttura di ricerca e sviluppo farmaceutico in Italia e una delle maggiori società in Europa dedicate alla ricerca e sviluppo di nuovi farmaci antitumorali (guidata da Umberto Rosa, che è anche presidente di Sorin e di Snia), ha concluso un accordo di collaborazione con la statunitense Genentech (quotata a Wall Street) per la scoperta di molecole di sintesi da sviluppare come farmaci antitumorali. Questo è il terzo accordo che Nms sigla con grandi gruppi farmaceutici mondiali in quasi tre anni di attività. Genentech, la società che ha dato origine all’industria delle biotecnologie e l’azienda leader per i farmaci oncologici negli Stati Uniti, avrà l’opzione esclusiva per completare lo sviluppo clinico dei composti nati dalla collaborazione con Nms e di immetterli in commercio. La collaborazione riguarderà inizialmente due progetti di ricerca; se Genentech eserciterà le proprie opzioni, si genererà per Nms un potenziale economico di 310 milioni di dollari, più i pagamenti di royalties relative alle vendite di ogni farmaco originato dalla collaborazione.