«No ai divieti imposti dall’alto»

«I divieti notturni del Campidoglio e del presidente del I municipio Lobefaro continuano a impedire ai cittadini di godersi la propria città». È quanto denunciano il capogruppo di An Sergio Marchi e il vicepresidente del Consiglio comunale di Roma Fabio Sabbatani Schiuma. «Caos, deviazioni forzate, multe a pioggia che inesorabili saranno recapitate nelle case dei romani per una Ztl iniziata venerdì 17 che ha rivoluzionato le famose notti della Capitale - dicono Marchi e Schiuma -. A fronte di un terrorismo ambientale lanciato dall’assessore Calamante secondo il quale urge diminuire l’inquinamento, un’armata di 150 vigili urbani ha presidiato il Centro storico, con linee di bus notturni rafforzate e varchi elettronici a pieno regime. Tutto questo a spese dei contribuenti, quegli stessi romani che l’altra sera si sono visti proibire la città anche di notte e che avrebbero gradito raggiungerla con la propria auto».

Annunci

Altri articoli