No dei creditori, Starfin abbandona

Richard Ginori

Starfin lascia la partita Richard Ginori-Pagnossin, nonostante l’accordo del 27 giugno scorso sul salvataggio e la ristrutturazione del gruppo signato con la Iprei e con Carlo Rinaldini. Giovedì scorso l’assemblea degli azionisti della società fiorentina aveva dato il via libera all’aumento di capitale propedeutico al cambio di controllo della società a favore del socio Starfin. In una nota, Starfin precisa che è stato impossibile formalizzare un’intesa con i creditori di Pagnossin: «Starfin, constatata l’impossibilità attuale di raggiungere una sistemazione soddisfacente con il principale dei ceti creditori della Pagnossin, ha comunicato alla Iprei e a Carlo Rinaldini l’intervenuta cessazione dell’efficacia dei patti contenuti nel suddetto accordo».