No Giornale, sì party

«Credo che Roma sia raccontata bene. Auguri a tutti e buon anno». Evviva. Il sindaco Walter Veltroni ha officiato ieri in Campidoglio il brindisi di fine anno con i giornalisti capitolini in un clima di concordia e amicizia garantito da un semplice escamotage: non estendere l’invito anche ai giornali scomodi come il nostro. Era già accaduto l’anno scorso: hai visto mai che quei monelli del «Giornale» mandino di traverso il Brachetto parlando di buche e traffico? E vabbè: noi il panettone ce lo siamo mangiato in redazione, facendo finta di ignorare i ringraziamenti del primo cittadino agli autori dei «commenti critici», che abbiamo dovuto leggere sulle agenzie. Pazienza. Buon anno a tutti. Anche a lei, sindaco di tutti i romani, ma non di tutti i giornalisti.