Al No’Hma, Milano e Chicago a confronto tra jazz e blues

La nuova identità della città e il senso di integrazione e convivenza delle diverse anime che popolano la metropoli di oggi. Temi centrali delle due serate «Milano e le nuove relazioni nel mondo», che lo Spazio Teatro No'Hma di Teresa Pomodoro (ingresso gratuito - per prenotazione tel. 02-26688369) dedicherà oggi e domani alla realtà metropolitana di Chicago, l’affascinante metropoli dell’Illinois, affacciata sul lago Michigan. Chicago viene vista da una Milano sempre più proiettata verso nuovi rapporti internazionali, che rivolge quindi una particolare attenzione agli Stati Uniti e alla città del presidente Barack Obama la quale, meglio di ogni altra, può essere accostata al capoluogo lombardo. Le musiche jazz e blues della Cavabluesband e della Hopeless Jazz Band accompagneranno lo spettatore lungo le strade di una città immersa nella contraddittorietà della contemporaneità, reticolo tentacolare di acciaio, rotaie, grattacieli imponenti, fabbriche maleodoranti e un tessuto sociale composito come pochi altri al mondo. Effetti che disorientano gli abitanti, in bilico tra l'ottimismo del progresso e tensioni di una quotidianità alienante. In scena immagini, poesia, video e musica tra passato e futuro, racconteranno storie di individui, di luoghi e di una comunità in continua evoluzione. Una storia americana che nasce da presupposti e sensibilità lontane, in grado però di suscitare una riflessione sul confronto con la diversità e con noi stessi, alla ricerca di un linguaggio condiviso e di un percorso comune che costituiscano la base di un nuovo modo di abitare e vivere la nostra stessa città.