No, è meno pericoloso

L’aviaria ha creato allarme perché era più pericolosa. Ma per fortuna il virus non ha mai fatto il cosiddetto «salto di specie», come è già avvenuto invece per l’influenza suina, e non è mai diventata trasmittibile da uomo a uomo. L’influenza suina, benché abbia già raggiunto questo stadio, è meno «letale» dell’aviaria. «Non sappiamo ancora quale sia l’incidenza dei casi mortali sul totale delle persone infettate in Messico - ha dichiarato Giorgio Palù, presidente della Società italiana di virologia - e questo è un elemento importante per riuscire a comprendere l’aggressività del patogeno. Ma è importante ricordare che anche l’influenza stagionale causa dei morti ogni anno».