"No Dal Molin" contro Veltroni: "Venduto"

Dura contestazione davanti all'auditorium Canetti di Vicenza. Oltre 50 manifestanti del presidio permanente hanno cercato di salire
sul pullman verde del Pd. Scontri e tafferugli con le forze dell'ordine: un fermato<br />

Vicenza - Il candidato del Pd, Walter Veltroni, al termine della sua prima tappa a Vicenza all’auditorium Canetti ha trovato un gruppo del presidio "No Dal Molin" ad attenderlo. All'uscita dall’auditorium oltre cinquanta dissidenti, che da mesi si oppongono alla costruzione della nuova base militare, hanno rumorosamente contestato il leader del Partito democratico.

La contestazione a Veltroni "Venduto, venduto". Urlavano i "No Dal Molin". Pochi i vicentini che, con sordi applausi, cercavano di contrastare le grida dei manifestanti difendendo l'ex sindaco di Roma con un "Bravo, bravo". Il candidato del Pd, quindi, senza scomporsi più di tanto è salito sul pullman verde, che è partito per la seconda tappa del tour elettorale di oggi. Per Veltroni comunque c’è stata una grande soddisfazione "quasi insperata" di vedere l’auditorium di Vicenza stracolmo di gente, dentro e fuori, tanto che gli organizzatori hanno dovuto chiudere le porte per impedire un afflusso maggiore,che lo ha atteso e poi ascoltato: "Un mese e mezzo fa, quando è iniziata questa avventura, che è una sfida, mai avrei creduto di potere vedere così tanta gente di martedì mattina, nel nordest che lavora. Pensate cosa sarebbe successo che avessimo organizzato questo incontro di sera o di giorno festivo".

Il blitz sul pullman I manifestanti del presidio permanente hanno cercato anche i salire sul pullman verde di Veltroni, ma sono stati immediatamente fermati dalle forze dell’ordine. C’è stato qualche strattone tra polizia, carabinieri e manifestanti; ma anche tra i sostenitori di Veltroni giunti a Vicenza hanno cercato di placare gli animi. "Un nuovo oleodotto militare si può fare", questi alcuni dei cartelli esposti dai manifestanti. Due giovani hanno tentato in ogni modo di salire sul mezzo, ma sono stati respinti: uno dei due è stato fermato dagli agenti e condotto in Questura.