No di Mosca a Strauss presidente del Fmi

Milano. La Russia boccia la candidatura di Dominique Strauss-Khan alla guida dell’Fmi sostenendo che il socialista ed ex ministro dell’Economia francese non ha le qualità tecniche adeguate. Ad affermarlo, in un’intervista al Financial Times, è il direttore esecutivo del Fondo monetario internazionale per la Russia, Aleksei Mozhin, il quale evidenzia come il socialista francese, la cui candidatura ha anche il sostegno dell’Ue, sia «un uomo politico di mestiere» e quindi non un tecnico. Strauss-Khan, il candidato promosso dal presidente francese Nicolas Sarkozy, è in competizione con Josef Tosovsky, ex premier ed ex governatore della Banca centrale ceca che ha invece il sostegno della Russia, ma non del suo Paese che sostiene Strauss-Khan.