An: «No alla moschea nell’ex colonia marina»

«L’ex colonia marina Vittorio Emanuele di Ostia fu donata dai Savoia al Comune di Roma con lo scopo di destinarne l’uso unicamente a fini sociali e non si comprende quindi la possibilità del suo eventuale utilizzo per ospitarvi una moschea». Lo dichiarano gli esponenti di An Alessio Nardini, consigliere provinciale e consigliere nel XIII Municipio, e Fabio Sabbatani Schiuma, consigliere comunale. «Ho raccolto 1.500 firme a nome del comitato spontaneo per la riqualificazione dell’ex colonia - dichiara Cardini - contro il posizionamento della moschea e riproponendo che in quella sede si possa allocare un polo universitario del litorale di Roma per darle la dignità che le è storicamente dovuta e per ottemperare alle finalità dell’atto di donazione fatto dai Savoia». Secondo i due esponenti di An «poiché la richiesta per un polo universitario del litorale i cui fini sociali sono evidenti è stata respinta, ci chiediamo quali possano essere i fini sociali della moschea».