No di Sarkozy a una legge sull’eutanasia

Parigi. Il candidato del centrodestra alle presidenziali del prossimo 22 aprile per la presidenza francese, Nicolas Sarkozy, ha fatto sapere ieri di essere contrario a una legge sull'eutanasia e di favorire, invece, il «dialogo» fra medici e famiglie perché «ci sono dei limiti alla sofferenza umana». Lo ha detto in un’intervista al settimanale «Femme actuelle», affrontando uno scottante tema, soprattutto dopo recenti casi giudiziari. La presa di posizione di Sarkozy è giunta nello stesso giorno in cui egli ha formalizzato le dimissioni da ministro dell’Intero per potersi dedicare interamente alla campagna elettorale. Nuovo ministro degli Interni è il trentenne François Baroin.