No al servizio idrico privato

No alla privatizzazione del servizio idrico: il Consiglio comunale ha approvato un ordine del giorno che dice no alla perdita «del controllo diretto ed a maggioranza assoluta del Comune sul servizio idrico integrato. A votare sì An, Lega e Udc, mentre Forza Italia si è spaccata al suo interno (il sindaco Albertini si è espresso contro). Albertini ha detto che si tratta di una decisione da valutare attentamente visto «l’entità dei patrimoni in gioco e l’importanza delle sinergie che devono essere sviluppate».
Tra le difficoltà anche «l’esame tecnico-giuridico per affidare il servizio idrico» ha aggiunto il sindaco.