«No alla svolta questurina» Il partito si ribella a Di Pietro

Venti di ribellione nell’Italia dei valori per la svolta «questurino-girotondina» . Malumori e delusione per la candidatura di Luigi De Magistris. A partire dai molti ex Udeur che ora militano con Di Pietro e che mal digeriscono la piega iper giustizialista dell’Idv. Come si fa ad essere compagni di partito dell’ex pm che indagò Mastella, all’epoca loro leader? Ma sconcertati per la scelta dell’ex pm di Catanzaro sono soprattutto i ragazzi calabresi del movimento «Ammazzateci tutti» : «Delusi da De Magistris. Ora le sue battaglie sono meno credibili».