Nobel per la fisica ai papà dell'hard disk

Lo scienziato francese Abert Fert e il tedesco Peter Grunberg hanno vinto il Nobel per la fisica per la scoperta dell’effetto di magnetoresistenza gigante (Gmr). Si tratta di una scoperta che ha permesso lo sviluppo di drive per dischi rigidi

Stoccolma - Lo scienziato francese Abert Fert e il tedesco Peter Grunberg hanno vinto il premio Nobel per la fisica per la scoperta dell’effetto di magnetoresistenza gigante (Gmr). Si tratta di una scoperta che ha permesso lo sviluppo di drive per dischi rigidi con grandi capacità di immagazzinamento dell’ordine di gigabyte, oggi utilizzati per computer, lettori cd e videocamere. Albert Fert, 69 anni, è un fisico del Consiglio nazionale delle ricerche francese, e Peter Gruenberg, 67 anni, del Centro di ricerche di Julich, nella Renania, possono essere considerati i papà degli hard disk. In modo indipendente l’uno dall’altro, hanno messo a punto le basi teoriche che oggi permettono di immagazzinare grandissime quantità di informazioni e dati sugli hard disk.

Il premio Nobel per la scienza all'italo americano Mario Capecchi