Un Nobel da... Strada

Si fa strada la candidatura di Gino Strada (nella foto). È una corsa ambiziosa la sua, ma in realtà è una corsa iniziata da altri. Il medico di Emergency infatti è lanciatissimo verso il Nobel, d’altra parte, gli accademici di Svezia e la «Foundation Nobel peace center» che in passato hanno insignito Dario Fo del premio per la letteratura, potrebbero benissimo ora scegliere Strada come successore di Madre Teresa di Calcutta, Nelson Mandela, Martin Luther King e, perché no, anche Arafat. È proprio quest’ultimo forse a far coraggio a Strada. Intanto su Facebook si sono mobilitati in tanti e, da sabato, quando è partita la campagna, ci sono già mille adesioni fra le quali quelle del deputato Idv Giulietti, del comico Enrico Bertolino, di Fiorella Mannoia e Mario Segni.