"Noel" diventa uragano: 115 morti nei Caraibi

La tempesta tropicale è stata promossa a uragano di categoria 1: è considerata la più letale dall'inizio dell'anno

Nassau (Bahamas) - La tempesta tropicale Noel, promossa stanotte in uragano di categoria 1, rimane nell’oceano Atlantico dopo aver spazzato i Caraibi, dove ha ucciso almeno 115 persone. Noel è stato classificato uragano nel momento in cui, ieri sera, ha lasciato l’arcipelago delle Bahamas con venti superiori a 120 chilometri l’ora, abbastanza per diventare un uragano di categoria 1, secondo il Centro americano uragani di Miami, Florida. Noel è considerato la depressione più letale dell’anno nell’Oceano Atlantico.
All’inizio di settembre, l’uragano Felix, di categoria 5, ha ucciso nei Caraibi, in Nicaragua e in Honduras 101 persone. Il centro del vortice si trova attualmente ad un migliaio di chilometri a Sud-Ovest delle Bermuda. I venti hanno raggiunto la velocità di 120 km orari.