«Noi, aiutàti dai familiari»

Alta e magra, Melania Rabacchi, avvocato romeno trasformatasi in Italia in mediatrice linguistica, è sposata con un nostro connazionale da 15 anni. Il classico colpo di fulmine: lei era nel Bel paese per un convegno, si sono conosciuti per caso e poco dopo sposati. «Anche se la Romania è un Paese latino come l’Italia, sono arrivata a Milano dopo la caduta di Ceausescu: ero stata educata in un regime comunista, con una mentalità molto diversa da quella occidentale. Inevitabile, perlomeno agli inizi, qualche scontro con mio marito anche perché i primi anni abbiamo lavorato insieme in una società di marketing ma io non avevo la minima idea di come ci si comportasse in una realtà capitalista!», sorride. E ammette: «È stato fondamentale il sostegno dei nostri familiari».