Noi domani ripartiamo così

La madre di tutte le domande: stiamo vincendo? Il nostro gioco è stato finora diviso in due filoni, le scommesse sulle partite e quelle generali. Nel primo rientrano 14 giocate su 18, mentre nel secondo i 10 euro messi sulla Russia vincente l'Europeo a 25, i 60 persi a copertura ed i 10 sui cannonieri. Statistica delle 14 giocate secche: 11,99, quindi più 1,99 euro netti. Rendimento di quasi il 20% in 2 settimane: ricordiamo che con questo approccio ragionieristico c'è chi gioca 10 milioni alla volta. Congelati fino alla fine i 10 euro sul top scorer, ragioniamo sulla grande scommessa russa: 250 di vincita lorda teorica e 70 di spese già sostenute fra posta e coperture. Un recupero diretto con la Spagna, il cui passaggio del turno è dato solo a 1,55, costerebbe troppo (127,2 euro): in caso di vittoria russa avremmo da gestire in finale un margine risicato. Abbiamo due opzioni. La prima: essendo il margine di 180, aspettiamo Germania-Turchia dividendolo poi con i pesi giusti sulla vincente (tifando per Terim, che in finale avrebbe una quota altissima) e sulla Spagna: si punta al pareggio o a piccole vincite/perdite. La seconda: credere nella Russia, non coprirci con la Spagna e puntare alla supervincita in finale. Siamo tentati...
olivari@settimanasportiva.it