Noi, ex azionisti della Parmalat lasciati soli e senza un soldo

Sono uno delle migliaia di azionisti (ex azionisti) Parmalat, rimasto senza niente in mano, con la sola colpa di essere stato socio involontario di una manica di farabutti. Perché non parlate di noi? I soldi che abbiamo investito sono forse diversi da quelli degli obbligazionisti? So che l’investimento azionario è per sua natura più rischioso, ma non per questo avremmo dovuto essere espropriati di tutto. Le nostre azioni sparite nel nulla, senza che neppure la società sia fallita. Dubito che dal punto di vista legale e costituzionale la norma che ha permesso questo sia legittima, ma come singolo non posso intraprendere una azione a tutela. Sono parte civile al processo di Milano, ma dubito di poter ottenere qualcosa se non saranno condannate le banche. Cercate almeno voi di fare qualcosa, magari spingendo il commissario Bondi a restituire ai vecchi azionisti una parte di quanto sarà ottenuto dalle revocatorie e dalle azioni legali intraprese.