«Noi, i due moschettieri che non lasciamo Milano»

Tra un attacco alla Federazione e una frecciatina alle società, Matteo Tagliariol e Aldo Montano minacciano di emigrare all’estero. Invece Diego Confalonieri, bronzo nella spada a squadre in Cina, non si sogna neppure di notte di abbandonare Milano. La promessa arriva nel salotto di uno dei templi della scherma milanese, la Società del Giardino, in occasione del tredicesimo trofeo Pellegrino. In quella storica sala dove si è formato, sotto la guida del maestro Angelo Mazzoni, il trio Tagliariol-Confalonieri-Rota. Eppure qualcosa in quella squadra dei sogni si è rotto. Mazzoni se ne è andato in Svizzera, Tagliariol ha abbandonato la Società del Giardino per il Club Scherma Legnano, Rota e Confalonieri si sono spostati al Piccolo Teatro.