«Noi vigili lasciati a cuocere sotto il solleone»

Singolare protesta dei «pizzardoni» capitolini. A puntare il dito contro la carenza di mezzi, gli uomini del Git, il Gruppo intervento traffico che, ieri mattina, si sono presentati all’angolo tra via di Malafede e via Cristoforo Colombo armati di ombrellone. «Da anni chiediamo l’installazione di gabbiotti a norma - dice Gabriele Di Bella, del Sulpm -. Invece siamo lasciati a cuocere sotto il sole. Se il sindaco non interverrà estenderemo “ombrellone selvaggio” a tutte e cento le postazioni sguarnite».