Nokia deve sostituire 46 milioni di cellulari

Le batterie si surriscaldano quando il telefono è in carica. Il modello è il "BL-5C" prodotto tra il dicembre 2005 e il novembre del 2006: il titolo perde in Borsa. Ma assicurano: "I clienti non pagheranno la sostituzione"

Helsinki - Perdono terreno le azioni della finlandese Nokia, sull’annuncio che il più importante produttore al mondo di cellulari sostituirà 46 milioni di batterie dei suoi cellulari perché si potrebbero surriscaldare. L’operazione non avrà costi per i clienti. La società ha specificato che si tratta delle batterie a marchio Nokia "BL-5C" prodotte dalla giapponese Matsushita Electric Industrial tra il dicembre del 2005 e il novembre del 2006. Secondo un comunicato Nokia, le batterie "potrebbero potenzialmente surriscaldarsi a causa di un possibile corto circuito nella fase di ricarica, causando il distacco della batteria". La società ha anche spiegato che a oggi sono stati registrati a livello globale un centinaio di casi di surriscaldamento delle batterie in questione, ma senza grandi danni per persone o cose. Nokia ha anche sottolineato che i costi della sostituzione saranno in parte coperti anche da Matsushita. Alle 11 il titolo Nokia cedeva oltre l’1%.

Istruzioni per i clienti Per determinare se una batteria è oggetto di questa nota informativa, è necessario rimuovere la batteria dal telefono cellulare. Una batteria Nokia avrà il marchio "Nokia" e "BL-5C" stampati sul fronte della batteria. Sul retro della batteria, il marchio Nokia appare in alto, mentre il codice identificativo della batteria (consistente in 26 caratteri) si trova in basso. I consumatori dovranno far riferimento a questo codice identificativo per determinare se la propria batteria è fra quelle prodotte dalla Matsushita fra dicembre 2005 e novembre 2006. Un confronto fra questo numero e quelli che sono oggetto di questa informativa determinerà la possibilità per il consumatore ad ottenere una sostituzione gratuita.