Nokia videotelefona dall’ultima spiaggia

nostro inviato a Londra

E luce fu. Dopo otto mesi dalla sigla della partnership con Microsoft, Nokia è pronta a lanciare lo smartphone Lumia dalla scocca essenziale, nella migliore tradizione del design minimalista che ha fatto la fortuna dell'iPhone Apple, ma dai colori sgargianti. Oltre al nero il Lumia 800 equipaggiato con Windows Phone 7,5 sarà disponibile in rosa e azzurro acceso. Un trionfo di vita e di colori per la severa azienda finlandese che è il più grande produttore mondiale di telefoni cellulari con oltre 360 milioni di pezzi all'anno ma anche in profonda crisi da quando i suoi bilanci sono finiti in rosso sotto i colpi inferti dal grande successo dell'iPhone e anche del Samsung Galaxy. Nokia, negli ultimi tre mesi, ha perso 69 milioni di euro mentre Apple ha guadagnato 6 miliardi di dollari. Un'abisso alimentato dalla riduzione della quota di mercato negli smartphone, i telefonini intelligenti e multifunzioni.
Lumia, insieme alla strategia messa a punto per offrire cellulari multifunzioni a basso costo sui mercati emergenti, è, non c'è dubbio la grande occasione di rilancio di quella che è rimasta praticamente l'unica grande azienda di hi-tech europea contrapposta ai colossi statunitensi e asiatici. E non c'è dubbio che il primo ad non finlandese di Nokia, il canadese Stephen Elop e il suo gruppo di manager nord americani arrivati nella fredda Espoo (sede di Nokia), poco lontano da Helsinky, sul progetto Lumia si giocano credibilità e carriera. «Lumia vuol dire luce - ha spiegato Elop ieri a Londra davanti ai 3mila invitati all'evento Nokia World - con Lumia vogliamo voltare pagina e dimenticare gli insuccessi». Per il lancio è pronto un budget pubblicitario da capogiro con un claim controcorrente rispetto alla crisi: The amazing everyday. Ogni giorno dunque può essere stupefacente (per Nokia) se si è pronti a cogliere la fantasia del quotidiano condividendola con gli amici. Con Lumia condividere foto su Facebook è un gioco da bambini come anche usare le applicazioni pre-caricate. C'è Nokia Drive con mappe gratuite, Nokia MixRadio mette a disposizione centinaia di canali, notizie sportive con Espn, il servizio di localizzazione Nokia Pulse, i giochi di Xbox Live. C'è anche un lato business, dato che il software Microsoft ben integra tutte le funzioni reperibili sui pc da Office a Exchange. E poi il prezzo molto interessante sopratutto per il fratello minore del Lumia 800. Se quest'ultimo, che uscirà in Italia a novembre, costerà infatti 499 euro (gli operatori comunque si daranno da fare per offrire pacchetti convenienti), il Lumia 710, che ha in realtà poche differenze rispetto al primo, costerà meno di 300 euro. Un prezzo abbordabile per uno smartphone di alta gamma che però sarà lanciato prima nei paesi emergenti e poi nel vecchio continente dove arriverà solo nel 2012.
Difficile predire se Lumia, praticamente uguale nell'harware all'N9 tranne che nel sistema operativo, avrà il successo sperato anche se che ha le carte in regola per piacere ed essere una valida alternativa ad Apple e al gruppo di smartphone equipaggiati con Android di Google (da Motorola ad Htc) che hanno nel Galaxy il loro più brillante rappresentante.