Nomadi rubavano l’energia elettrica

I carabinieri della stazione Roma Tiburtino hanno arrestato 5 nomadi di età compresa tra i 17 ed i 25 anni con l’accusa di furto aggravato. I rom avevano allacciato cavi di fortuna della lunghezza di alcune decine di metri ad una centralina della rete elettrica «Acea», usufruendo illecitamente dell’energia per l’illuminazione del loro insediamento abusivo a Ponte Mammolo. Il minore è stato associato presso il centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli.