Nomadi «siciliani» occupano la piazza davanti allo stadio

Sono arrivati di prima mattina, in forze, su una ventina fra roulotte e camper che hanno invaso lo spazio antistante lo stadio di Marassi. Poi, i nomadi - di loro si tratta, zingari di origine, pare, siciliana - si sono accomodati per bene, hanno steso i panni, rassettato le dimore ambulanti, mangiato e bevuto, e si sono pure concessi, alcuni, non tutti, un giretto turistico in città. I residenti del quartiere non l’hanno presa benissimo, anche perché non è la prima volta che si trovano invasi da ospiti non annunciati. Ma i nomadi - anche per tener fede alla qualifica - li hanno, in qualche modo, tranquillizzati annunciando la ripartenza per stamane. Forse.