NOMADI

Quattro campi nomadi abusivi sorti vicino al nodo di scambio della tratta ferroviaria Tiburtina-Anagnina sono stati sgomberati ieri dagli agenti di polizia dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. Altri sei accampamenti era stati evacuati lunedì, sempre nel quadro delle attività di bonifica degli insediamenti abusivi sorti lungo le aree adiacenti ai nodi di scambio della capitale. I nomadi «trasferiti» si erano insediati a Primavalle, vicino alla fermata ferroviaria «Battistini», e al Laurentino, in piazza Cerva. Al termine delle operazioni sono state rese inservibili 6 baracche e controllati 13 immigrati.