Per Nomisma mattone ancora su

Lo spettro della recessione non aleggia ancora sul mercato immobiliare italiano. Ad affermarlo è Nomisma, il centro studi economico fondato a Bologna da Romano Prodi, che ha presentato il secondo «Rapporto 2005 sul mercato immobiliare». «La temuta bolla speculativa - ha affermato il responsabile dell’Osservatorio Gualtiero Tamburini - per quest’anno non esploderà». Anzi: nella seconda parte dell’anno i prezzi del mattone continueranno moderatamente a crescere, registrando un ulteriore aumento del 2,5-3%. Il rapporto presenta comunque diversi chiaro-scuri. Nel primo semestre del 2005, infatti, i prezzi degli immobili nelle maggiori città italiane hanno confermato la tendenza al rialzo degli ultimi anni, ma con tassi di crescita più contenuti. Dovrebbero calare del 2-3%, invece, i volumi di compravendita e di locazione.