Non basta la sinistra per la pace sociale

Sono in molti a pensare che votare a sinistra è conveniente dal momento che in questo modo si salvaguarda la pace sociale. Niente scioperi e niente manifestazioni. Niente di niente. A rafforzare questo convincimento il bassissimo numero di scioperi che ha afflitto la precedente legislatura allorché governava il centrosinistra.
Ora, anche questo convincimento è caduto. È a Bologna che si consuma lo strappo. La sinistra scende infatti in piazza per contestare il sindaco Cofferati colpevole di voler governare il Comune nella piena legalità.
È bene quindi saperlo sin d’ora: i moderati che votavano a sinistra per la pace sociale lo tengano presente. La sinistra mobilita le piazze anche contro se stessa!