«Non c’è un problema Santander»

«Non esiste un problema con l’azionista Santander» ha detto Enrico Salza, presidente del Sanpaolo Imi. Nei giorni scorsi Santander si era detto interessato ad aumentare la propria quota (che oggi è di poco superiore al 9%) nel gruppo. «Quando un azionista - ha aggiunto Salza - manifesta una disponibilità a crescere, vuol dire che crede nel gruppo e nel suo piano industriale». Salza ha osservato che Standard & Poor’s «ha certificato che siamo la banca dal rating maggiore in Italia». «E quindi - ha aggiunto - il nostro compito è consolidare i successi che abbiamo ottenuto. Le dichiarazioni di Santander, dunque, non mi preoccupano. Semmai dobbiamo immaginare e trovare soluzioni che diano ulteriore soddisfazione ai nostri azionisti, grandi o piccoli che siano».