«Non ci fidiamo, vogliamo vedere i risultati»

«Saranno i fatti a dimostrare se le richieste della gente avranno trovato ascolto»

Tra i primi ad accogliere con tiepida soddisfazione l’accordo sulla riduzione dei voli a Ciampino è il Comitato locale per la riduzione dell’impatto ambientale. Che in una nota riferisce di «aver chiesto al tavolo tecnico di ricondurre il traffico aereo ai livelli del 2001, prima dell’avvento dei voli low-cost, e di riportare il rispetto delle leggi, sinora ignorate nell’aeroporto di Roma-Ciampino».
«Tutte le amministrazioni locali coinvolte - continua la nota - ovvero i sindaci Perandini e Palozzi, nonché il presidente del X Municipio Medici, hanno confermato la gravità della situazione nei loro territori, sottolineando anche i gravi rischi per la salute, e sollecitando l’intervento dell’Arpa e la disponibilità delle misure ambientali in modo trasparente». Il Comitato «ritiene questo risultato un primo passo verso la soluzione del problema, e prende atto della nuova disponibilità riscontrata tra le parti, fermo restando che saranno solo i risultati concreti e definitivi a dimostrare se le giuste richieste dei cittadini avranno effettivamente trovato ascolto».
Anche i Ds in X Municipio esprimono piena soddisfazione per l’esito dell’incontro di ieri mattina in Campidoglio. «L’istituzione di un tavolo tecnico aperto anche ai comitati di cittadini, l’installazione di centraline di monitoraggio dell’inquinamento acustico e ambientale e la volontà espressa dal presidente della Regione Piero Marrazzo e dal sindaco di Roma Walter Veltroni di spostare gradualmente i voli da Ciampino a Fiumicino vanno nella direzione auspicata dai cittadini del X Municipio, che giudicano l’attuale situazione dei voli insostenibile per la loro qualità della vita».