Non commuove e fa ridere pochissimo

NON È MAI TROPPO TARDI. Agonizzano nella stessa camera d’ospedale due malati terminali settantenni. L’arrogante miliardario Edward (Jack Nicholson) e il posato meccanico Carter (Morgan Freeman), diventati amici, decidono di fare insieme l’ultima zingarata: un pazzo giro del mondo tra Europa, Asia e Africa. Una commedia stracca, che non commuove e fa ridere pochissimo, con due attori particolarmente svogliati. Un dubbio, tra i tanti: come mai il paperone non si è preso una stanza singola?