Non consumano le nozze Concesso divorzio-lampo

«Sono illibata, voglio il divorzio lampo». Così si è presentata davanti ai giudici del tribunale di Savona una donna stufa di avere accanto un marito che non la soddisfaceva sessualmente. Situazione singolare ed imbarazzante forse più per il marito che per lei, ma conseguenza della separazione tra due savonesi trentenni che, a poche settimane dalla data del loro matrimonio, hanno fatto marcia indietro dopo una serie continua di incomprensioni, tutte aventi all’origine il fatto che i due non avessero ancora consumato la loro unione.
Pensare che di solito a lamentarsi di scarsa propensione ai rapporti sessuali sono i maschi. In questa occasione, invece, è veramente difficile dare torto alla signora che, una volta detto «sì» sull’altare, credeva di essere passionalmente corteggiata dall’uomo con il quale aveva scelto di trascorrere la propria vita ma che, in realtà, si era dovuta arrendere di fronte ad un uomo che, sposandosi, non aveva tenuto conto della sfera sessuale.
Così ecco la richiesta della signora: divorzio lampo perché dal matrimonio non si è avuta neanche la normalità di un rapporto sessuale. Certo, non è stato facile convincere il giudice di quanto affermato dalla donna. Così, il magistrato ha convocato in tribunale il marito chiedendo conto delle affermazioni della donna: «É vero non abbiamo mai consumato, non è una bugia» è stata la risposta dell’uomo. Il giudice, non credendo neanche a questa versione, ha però deciso di disporre una perizia sulla donna per verificare se effettivamente fosse ancora vergine o, se dietro questa storia, non esistesse una sorta di complicità tra i due ex amanti che, dopo una serie di incomprensioni, cercava solamente la via più breve per ottenere il divorzio. Il responso del ginecologo che l’ha sottoposto agli accertamenti è stata però molto chiara: «Non ha mai avuto un rapporto sessuale completo: è illibata». Anche il giudice si è dovuto rassegnare davanti al parere del medico e ha concesso immediatamente alla ex coppia il divorzio. Il mancato consumo del matrimonio è infatti una delle poche cause per il quale viene concesso il divorzio lampo. Da qui il sospetto del magistrato savonese sul fatto che potesse essere usato da molti come tecnica per ottenere una separazione veloce. Non era questo il caso anche se, per la signora, c’era anche la fretta di considerarsi single, alla ricerca di un nuovo compagno. Questa volta maggiormente passionale.