Non è Denise la bimba trovata a Kos

Non è Denise Pipitone la piccola di 8 anni segnalata in Grecia, nell’isola di Kos: lo si apprende da fonti dell’Interpol. «Al 99 per cento non è Denise bensì la figlia dell’albanese», alla quale si accompagnava, dicono le autorità dopo avere avuto i risultati, ancora informali, dell’esame del Dna. Ma la cautela è comunque d’obbligo. Denise è scomparsa il primo settembre di quattro anni fa a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. È successo poco prima di mezzogiorno, mentre la bimba giocava davanti a casa. Da allora la famiglia la cerca e la madre non si è mai arresa, anche se quella arrivata dalla Grecia da parte di una turista italiana, non è la prima segnalazione. Lo ha detto Piera Maggio, la madre di Denise: «Il mio primo compito, in questo momento, è quello di moderare l’entusiasmo. Voglio prima che si valuti bene la cosa e poi si dia una risposta a una madre che aspetta da tanto tempo». E lo ha ripetuto ieri: «Sto cercando di contenere questo entusiasmo eccessivo». Anche perché la foto che le avevano fatto avere da Kos «non era nitida» e la bambina - a differenza di quanto circolato inizialmente - non parlava italiano.