Però... Non dite che è tutto normale

di Marco Lombardo
Siccome i giornali quando parlano di calcio dicono bugie per definizione, ieri il Giornale ha doverosamente lasciato ampio spazio alla verità dell’Inter sul caso Adriano, o quantomeno a una delle verità che si sono profilate durante il surreale pomeriggio.
Siccome però qualche dubbio ci resta e qualche volta magari la verità la diciamo anche noi, facciamo qualche considerazione per far sparire definitivamente quel tarlo che ci rode dentro. In pratica, la versione della società è la seguente: 1) si sapeva che Adriano non avrebbe potuto disputare il primo allenamento e si era anche detto; 2) Adriano venerdì è atterrato regolarmente a Milano e ieri mattina sarebbe stato poi regolarmente ad Appiano per l’allenamento; 3) venerdì pomeriggio Adriano ha sostenuto degli accertamenti medici per l’infortunio muscolare subito contro il Werder Brema (leggasi comunicato sul sito). Nessun mistero, dunque.
Benissimo. Però: 1) forse era stato detto che Adriano avrebbe saltato l’allenamento, ma non esistono comunicati ufficiali al riguardo. Anzi, sul sito della società, il giorno 1° gennaio alle ore 7.56 è comparso quanto segue riguardo al giorno seguente: «José Mourinho ha dato appuntamento a tutti i calciatori nel pomeriggio al centro sportivo "Angelo Moratti" di Appiano Gentile per la prima seduta di lavoro del 2009»; 2) Adriano sarebbe atterrato regolarmente a Milano venerdì, ma alle 15 non era regolarmente alla Pinetina, visto che è arrivato alle 20.13 alla Malpensa; 3) venerdì Adriano non ha fatto alcuna visita medica, visto che le ha sostenute ieri mattina. Risultato: probabilmente, come al solito, sbagliamo noi. Ma non diteci che tutto è normale.