«Non dormo Non voglio sognarlo»

«Dopo il gol nel derby confesso che non ho dormito, ma almeno ho evitato di cominciare a sognarmi Ronaldinho... Scherzi a parte, il Barcellona è fortissimo e ha tanti campioni davanti e a centrocampo, ma noi siamo il Milan e non abbiamo paura di nessuno». Kakha Kaladze è ormai un titolare inamovibile della difesa del Milan, e ieri è toccato proprio a lui risolvere il derby con l'Inter. Per Kaladze, nonostante il rientro di Maldini, c'è già un posto sicuro per martedì in Champions, e pensare che fino a pochi mesi fa giocava pochissimo e stava per andare al Chelsea. «Ero io che volevo andarmene: per me stare in panchina è una cosa bruttissima... se sono rimasto è merito di Galliani e Braida».