Non era ansia: fuggita per doping

Maria Isabel Moreno, ciclista spagnola che doveva disputare la prova individuale a cronometro, giovedì era scappata da Pechino in preda a «crisi d’ansia». Ma ieri si è venuto a sapere che la motivazione era un’altra: doping. È infatti risultata positiva all’Epo il 31 luglio scorso. Rischia due anni di squalifica, ed è l’ennesimo caso di atleti spagnoli coinvolti nel doping. In merito a questo, duro il presidente dell’Uci McQuaid: «La Spagna è stata indulgente sul doping». Lo ha scoperto un po’ tardi.