«Non facciamo finta che l’immigrazione non sia un problema»

«Non si può essere disinvolti a favore dell'accoglienza quando coloro che vengono accolti maturano condizioni di immoralità e di inciviltà non accettabili». È il commento di Clemente Mastella, segretario dell'Udeur, sullo stupro di Bologna. Per Mastella, l'immigrazione «è una questione che il centrosinistra non può far finta che non esista». Infine, il segretario del Campanile ha sollecitato la sua coalizione ad una «politica di sicurezza». Sulla vicenda è intervenuta anche la Lega Nord che polemizza con il sindaco Cofferati: «Fa battaglie contro la legalità dimenticando però di intervenire in periferia». Il consigliere regionale del Carroccio Manfredini invita la magistratura a «cominciare davvero ad applicare la legge Bossi-Fini e di rimandare a casa loro tutta questa gente. La nostra battaglia di vera legalità e contro l'immigrazione incontrollata continuerà sempre, senza se e senza ma». Intanto il coordinamento donne Ds di Bologna ha organizzato una fiaccolata per questa sera alle 19.