«Non facciamo paragoni con Giuliani»

«Azzurro donna», l’organizzazione femminile di Forza Italia, è pronta a scendere in piazza per raccogliere firme a favore dell’intitolazione dei una strada, o comunque di una struttura cittadina, all’eroico concittadino Fabrizio Quattrocchi: lo conferma la presidente di «Azzurro donna», Alba Viani, a nome delle altre aderenti all’associazione. «Siamo rimaste profondamente colpite - dichiara -, ma soprattutto molto perplesse per la strumentalizzazione che è stata fatta, a diversi livelli, della vicenda-Quattrocchi, in particolare a proposito dell’omaggio doveroso e del riconoscimento da riconoscere a questa figura di genovese e ligure così orgoglioso, anche nel momento supremo, di essere italiano». In questo senso, le «resistenze» a un immediato riconoscimento, che si sono evidenziate da parte dell’amministrazione comunale, sono del tutto ingiustificate e incomprensibili: «Noi - aggiunge Alba Viani - appoggiamo totalmente le iniziative assunte in consiglio comunale e provinciale, fra l’altro da Matteo Rosso e Lorenzo Zito, a favore dell’intitolazione di una via a Quattrocchi, e siamo pronte a batterci, se sarà il caso, anche aderendo a iniziative di raccolta firme assunte da altre forze politiche. Ma sia chiaro - conclude la presidente di Azzurro donna -: non accettiamo paralleli, come è stato ventilato in questi giorni, con Carlo Giuliani, che, al di là del doveroso rispetto per la tragica morte, è una figura neppure lontanamente paragonabile alla limpida immagine di Fabrizio Quattrocchi, esempio di eroismo per tutti gli italiani e, in particolare, per le giovani generazioni».