«Non ha capito Gli ho fatto i complimenti»

Istanbul. Laconico, ma con quel pizzico di vetriolo che non guasta, l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini ha risposto da Istanbul a Spalletti. «Non ha gradito la storia del fazzoletto? Mi spiace, ho fatto solo una battuta. Forse non l’ha capita. Ma ricordo che domenica in diretta Tv, e l’hanno sentito tutti, ho fatto i complimenti alla Roma, e indirettamente a lui, dicendo che mi piace come giocano, che sono squadra da scudetto. Era un complimento, l’altra una battuta che non voleva offendere nessuno. Si è offeso per un complimento? Se l’ho offeso, mi spiace. Non ne farò più. Vorrà dire che andrò a stringerli la mano». Roberto Mancini ha poi concluso: «E non è neppur vero che mi sono pianto addosso per la mancanza di un terzino destro il tecnico nerazzurro si riferisce alla Supercoppa vinta dalla Roma ndr). Avevo premesso i meriti della Roma, poi ho ricordato che ci mancava Maicon, uno dei migliori al mondo in quel ruolo».