Non ha i soldi per fare i regali minaccia di morte un anziano

Non ha i soldi per comprarsi quello che vuole e allora sceglie la via del crimine. È successo a Ventimiglia dove per acquistare i regali di Natale, uno studente di 14 anni ha tentato una estorsione da 800 euro ai danni di un anziano amico di famiglia minacciandolo di morte. I carabinieri sono riusciti a smascherarlo e a denunciarlo alla magistratura prima che portasse a compimento il suo piano criminoso.
L'autore dell'estorsione è appunto uno studente la cui madre era amica di famiglia dell'anziano. Ai carabinieri, diretti dal luogotenente Domenico Palermo, il giovane, orfano di padre, ha fatto intendere che quei soldi gli sarebbero serviti per acquistare i regali di Natale. E visto che non sapeva come procurarseli, ha escogitato quella che gli sembrava la strada più breve. Secondo quanto scoperto dai militari, il ragazzo ha telefonato a più riprese al settantenne amico della madre, abitante a Perinaldo, nell'entroterra di Bordighera, minacciandolo di morte se non gli avesse consegnato la somma richiesta.
Il pensionato ha avvertito il 112 e i carabinieri hanno così iniziato a mettere sotto controllo il suo telefono di casa. Sono bastati pochi giorni ai militari per capire che le telefonate provenivano sempre dallo stesso luogo, un telefono pubblico delle scuole professionali di Ventimiglia, e a risalire al giovane.